Eh, sì, mia cara Ramona! Questo è un grosso problema per chi, come te, me e SILVIA, ama molto i cibi ad alto tenore di zolfo...

L'altra sera Silvia è venuta a cena a casa mia, e nonostante io le stessi preparando deliziosi manicaretti, tutti a base di zolfo, mi ha confessato che prima di uscir di casa non aveva saputo trattenersi dall'azzannare un cipollotto fresco fresco.

E si sentiva.

Perché vedi, oltre al mitico rimedio delle Vigorsol ve ne sono tanti altri: fare la conchetta per sentirsi il fiato, star vent'anni in bagno con spazzolini da denti di varie foggie... E non ultimo, guardare sempre dall'altra parte ogni volta che si parla con una persona dell'altro sesso. Che fa anche tanto "bel tenebroso"...

Purtroppo Silvia questi rimedi non li usa. Pensa, infatti, che lei frequenta il nostro gruppo da quasi un anno e nessuno se l'è ancora filata!

A capodanno abbiamo messo in scena in trenta persone tutta una commedia del "bacio libero" perché anche lei potesse... certo, qualcuno è riuscito a evitarla... ma a fatica... poverina!

Beh, spero che tu faccia tesoro delle informazioni che ti ho dato e spero inoltre di conoscerti presto.

Beniamino